Mario Girelli ha stabilito il record Roma/Fiumicino-Hammamet in 39h24'23"

Il Class 40 Patricia II ha preceduto di circa 40 minuti l'Eco 40 di Matteo Miceli

Hammamet 5 maggio 2014
La finestra meteo prevista era quella giusta: una grande galoppata in mezzo al Mediterreneo non capita tutti i giorni. Battere il record precedente, di circa 63 ore sulla rotta Roma-Hammamet era abbastanza prevedibile ma così è stata una vera impresa anche perchè Matteo Miceli, arrivato secondo ha impiegato 40h18’58”, distanziato di meno di un’ora. Mario Girelli e Matteo Miceli sono entrambi soddisfatti: 20/30 nodi quasi ininterrotti su tutto il percorso: per il primo la soddisfazione del Record, per il secondo l’amarezza causata prima per la rottura della calza dello spi con tutte le conseguenze del caso, poi la randa e poi anche il secondo spi più piccolo. A bordo con Matteo c’era il compagno di tante avventure, Valerio Brinati, e due professori universitari, Paolo De Girolamo, ordinario di Ingegneria Idraulica all’Università La Sapienza di Roma, e Giorgio Bellotti, ingegnere anche lui e ricercatore dell’Università Roma 3. A bordo con Mario Girelli, Natale Marcallini e Roberta Lancillotti, entrambi i velisti ci tengono a ringraziare l’organizzazione della Carthago Dilecta Est e del Circolo Velico Ventotene che ha reso possibile questo record.

LA REGATA IN DIRETTA SUL SITO CON IL SISTEMA DI RILEVAMENTO SGSTRACKING

La Premiazione in Tunisia

L’ambasciatore di Italia in Tunisia, Raimondo De Cardona, dopo avere incontrato gli equipaggi nel porto di Hammamet e visitato le barche ha partecipato alla premiazione e alla cena offerta dell’Ente del Turismo della Tunisia. Gli equipaggi torneranno in Italia con Tunisair,carrier uffiiciale della Regata. Un grazie alla Camera di Commercio di Roma che ha sostenuto l’iniziativa.

Video e Rassegna Stampa

Web Designer: Marcello Bertolaccini